Tiroide di Hashimoto

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
È una infiammazione cronica della tiroide, di origine auto – immune organo specifica, chiamata anche tiroidite linfocitaria perché caratterizzata da infiltrazioni linfocitarie.
 
Colpisce prevalentemente il sesso femminile (80-90%)nella fascia di età tra i 30 e i 60 anni. È la causa più frequente di ipotiroidismo nell’adulto.
Per l’eziopatogenesi si ipotizza una infezione virale o batterica. Ruolo determinante è svolto da fattori genetici: più del 50% dei parenti di primo grado di pazienti affetti da t. di Hashimoto presenta anticorpi anti tiroide.
 
⚡Clinicamente si manifesta con la presenza di un gozzo di volume modesto e con la presenza di una linfoadenopatia LATEROCERVICALE (linfonodi del collo ingrossati).
 
Gli esami di laboratorio evidenziano elevati livelli di autoanticorpi anti-TPO, anti-TG. Gli ormoni tiroidei e il TSH sono generalmente nella norma, tranne nei casi in cui la malattia evolve verso l’ipotiroidismo.
 
👩‍🏫La terapia sostitutiva è indicata in caso di ipotiroidismo, sia conclamato che subclinico, al fine di normalizzare i livelli di ormoni circolanti e del TSH e per conseguire una significativa riduzione del volume del gozzo.

CONDIVIDI L’ARTICOLO SE L’ HAI TROVATO INTERESSANTE DIRETTAMENTE DAI TASTINI QUI SOTTO  ⤵️ 

Facebook
WhatsApp
Telegram
error: Contenuto Protetto!!!