Alimentazione e Ciclo mestruale.

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Il ciclo mestruale di una donna si base su 4 fasi :
1- Fase mestruale
 
2- Fase pre-ovulatoria
 
3-Fase ovulatoria
 
4- Fase pre-mestruale
 
A seconda delle fasi il nostro corpo ha delle esigenze differenti, anche per ciò che riguarda l’alimentazione , vediamole:
 
1- Fase mestruale : In questa fase molte donne presentano nausea e mal di testa, per ridurre questi fastidi è consigliabile eliminare tutto ciò che è eccitante ( spezie, caffeina, teina, alcolici) ed agire per eliminare i liquidi trattenuti durante la fase pre-ciclo :bere molto, mangiare molta verdura , in particolare cruda e amara ed è consigliabile inoltre bere molti centrifugati di frutta e verdura. Inoltre se il ciclo è particolarmente abbondante e duraturo è necessario aumentare l’apporto di ferro con carne rossa poco cotta, frutti di mare, melassa nera e mela chiodata.
 
2- Fase pre-ovulatoria: Questa fase inizia al termine delle mestruazioni e termina all’ovulazione . E’ una fase in cui vi è un’ottima compensazione glucidica, nella pratica vuol dire che ci possiamo concedere un piccolo sgarro, i carboidrati possono essere introdotti con maggiore frequenza e non avremo problemi di ritenzione idrica. In questa fase vi è la formazione dei follicoli e per sostenere questa formazione bisognerebbe introdurre proteine nobili da carne, pesce, uova, evitando i latticini.
3 -Fase Ovulatoria : Questa fase coincide con il 13°-15° giorno e l’alimento re è l’uovo. Il colesterolo delle uova nutre l’ovocita in formazione rendendolo più forte (questo è soprattutto importante per le donne che desiderano una gravidanza). Per ridurre i crampi da ovulazione il magnesio è un buon alleato, da introdurre come integratore o aumentando i cibi che ne sono ricchi (spinaci, fichi, mandorle, semi di zucca, riso e carciofi).
 
4-Fase premestruale: In questa fase abbiamo un leggero aumento del metabolismo di circa 200kcal , perciò un piccolo sgarro viene ben compensato a livello calorico, ma tuttavia aumenta anche la ritenzione idrica e per combatterla bere molte tisane allo zenzero e limone e mangiare molte verdure amare . Quello da evitare sono gli alimenti pro- ritenzione : insaccati, formaggi, farinacei.

CONDIVIDI L’ARTICOLO SE L’ HAI TROVATO INTERESSANTE DIRETTAMENTE DAI TASTINI QUI SOTTO  ⤵️ 

Facebook
WhatsApp
Telegram
error: Contenuto Protetto!!!