Come sostituire gli antibiotici con gli oli essenziali

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

Gli oli essenziali hanno un grande potenziale terapeutico, che li rende efficaci nel trattamento di varie malattie come dolore, infiammazioni, malattie circolatorie e infezioni batteriche.

Gli antibiotici prescritti per il trattamento di infezioni virali, parassitarie o fungine possono avere molti effetti collaterali, inclusa la resistenza che il nostro corpo può sviluppare, rendendoci quasi immuni alle sue azioni.

Gli oli essenziali hanno proprietà potenti, quindi possono essere un buon sostituto degli antibiotici chimici. La ricerca scientifica ha identificato 14 oli essenziali con le migliori proprietà antibatteriche, in grado di inibire le infezioni da stafilococco, streptococco e influenza. Gli oli essenziali sono:

  • cannella
  • citronella
  • shiso
  • timo selvatico (pipernia)
  • timo rosso
  • timo
  • menta
  • albero del tè
  • coriandolo
  • lavanda
  • rosmarino 
  • eucalipto

Per utilizzare gli oli essenziali come antibiotici naturali, usali per massaggi o inalazioni. Usa sempre oli essenziali di grado terapeutico. Ricorda, nessun prodotto naturale può sostituire il trattamento prescritto dal medico in nessuna circostanza.

CONDIVIDI L’ARTICOLO SE L’ HAI TROVATO INTERESSANTE DIRETTAMENTE DAI TASTINI QUI SOTTO  ⤵️ 

Facebook
WhatsApp
Telegram
error: Contenuto Protetto!!!