LA PRIMA CAUSA DI MORTE PER MALATTIE CARDIACHE È UNA DIETA NON SANA

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
Secondo uno studio pubblicato sull’European Heart Journal, più di 2/3 dei decessi mondiali dovuti a malattie cardiache potrebbero essere prevenute con diete più sane.
 
✨Sia nei paesi sviluppati che in quelli in via di sviluppo, diete poco sane, ipertensione ed elevati valori di colesterolo sono i TRE principali responsabili delle morti per cardiopatie ischemiche.
✨ I ricercatori, in uno studio condotto in 195 paesi tra il 1990 e il 2017, hanno calcolato l’impatto di 11 fattori di rischio sulla morte per cardiopatie ischemiche. ⚠️
➡️Prima della lista è la DIETA!
↗️Seguono :
 
L’IPERTENSIONE
– IL COLESTEROLO
– L’IPERGLICEMIA
– L’USO DI TABACCO
L’ELEVATO INDICE DI MASSA CORPOREA
– IL BASSO LIVELLO DI ATTIVITÀ FISICA
– L’USO DI ALCOL
 
Sarebbe possibile prevenire il 69,2 % dei decessi per cardiopatia nel mondo se si adottassero diete più sane, il 54,4 % se la pressione arteriosa fosse mantenuta a 110/ 115.
Per le donne il 18,3 % dei decessi per cardiopatia ischemica potrebbe essere prevenuto mantenendo l’indice di massa corporea ( BMI) a 20/25 kg/m2.
‼️‼️Non sottovalutiamo questi dati, frutto di anni di impegno e ricerca.

CONDIVIDI L’ARTICOLO SE L’ HAI TROVATO INTERESSANTE DIRETTAMENTE DAI TASTINI QUI SOTTO  ⤵️ 

Facebook
WhatsApp
Telegram
error: Contenuto Protetto!!!