L’ormone della sazietà

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su telegram
La LEPTINA è un ormone (scoperto nel 1994) prodotto dagli adipociti bianchi che compongono il tessuto adiposo addominale. Chiamato anche “ORMONE DELLA SAZIETÀ” perché regola l’appetito in base alle riserve energetiche assimilate.
 
Viene inviati al cervello e captato da recettori che si trovano nell’ipotalamo, l’area addetta anche al controllo della fame.
Grazie a questo ormone il cervello è sempre informato sulla quantità di grasso del nostro organismo
➡️ se le riserve di grasso aumentano, le cellule adipose producono più leptina e il cervello riduce l’appetito,
mentre se le riserve diminuiscono , l’ipotalamo stimola il senso di fame.
 
Oltre a regolare il senso di sazietà, la LEPTINA ha altri benefici.
 
° REGOLA L’ATTIVITÀ TIROIDEA
° favorisce la produzione di sangue
° aumenta il consumo di calorie.
 
Negli obesi, anche se è presente a livelli adeguati, non riesce a svolgere le sue funzioni. Da qui l’ipotesi che la obesità si associ ad una resistenza dei recettori a questo ormone. Quindi, il tessuto adiposo non ha soltanto un ruolo di magazzino di ENERGIA, ma un vero e proprio organo endocrino a tutti gli effetti in grado di comunicare con il cervello e con il resto dell’organismo.

CONDIVIDI L’ARTICOLO SE L’ HAI TROVATO INTERESSANTE DIRETTAMENTE DAI TASTINI QUI SOTTO  ⤵️ 

Facebook
WhatsApp
Telegram
error: Contenuto Protetto!!!