Aglio germogliato: depura l’organismo, aumenta le difese, previene cancro e ictus

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

Quando l’aglio inizia il processo di germinazione con quest’ultimo, inizia anche la formazione di enzimi antiossidanti. In alcune culture, l’aglio germinato è stato utilizzato in cucina per centinaia di anni.

 Oltre a depurare l’organismo, l’aglio germinato ha anche proprietà antibiotiche ed è particolarmente ricco di vitamine e sali minerali. Quando inizia a germogliare, si formano enzimi naturali in grado di proteggere le piantine da agenti patogeni esterni. Questi enzimi aumentano l’attività antiossidante, consentendo alle piante di crescere con maggiore forza e salute.

Oltre alle proprietà naturali dell’aglio (cioè proprietà antibiotiche e purificanti), esistono antiossidanti in grado di combattere efficacemente i radicali liberi che causano l’invecchiamento e l’ossidazione cellulare.

Secondo uno studio pubblicato su una rivista americana, l’aglio germinato può anche proteggerci dall’arteriosclerosi, aiutando così a prevenir il cancro del colon e il cancro della pelle. L’estratto di germogli d’aglio può anche proteggerci efficacemente dai danni ai neuroni e ridurre il rischio di ictus.

CONDIVIDI L’ARTICOLO DIRETTAMENTE DAI TASTINI QUI SOTTO  ⤵️ 

Facebook
WhatsApp
Telegram
error: Contenuto Protetto!!!