Proprietà Benefiche del Frutto della Passione o Maracuja

Il Frutto della Passione, noto anche come MaracujaMaracujà o Passion fruit, è il frutto della Passiflora, una pianta erbacea rampicante, molto forte e resistente. La Maracuja proviene dalle zone tropicali e sub tropicali di America, Brasile e Messico. L’origine del nome ha generato un’errata interpretazione del termine passione, attribuendo al frutto proprietà afrodisiache. In realtà tale appellativo venne assegnato al frutto dai missionari gesuiti in Sudamerica, che utilizzarono i bellissimi fiori porpora della Passiflora per spiegare la Crocefissione (o Passione) di Cristo, evocata dalla loro conformazione: la corolla del fiore somiglia ad una corona di spine, mentre i pistilli ricordano i chiodi della Crocifissione. 
Esistono moltissime specie di Passiflora ma le varietà principali sono due, che producono frutti differenti nella dimensione e nel colore della buccia esterna. La Passiflora Edulis produce un frutto piccolo dalla buccia rosso-violacea e la forma ovale, molto aromatico e saporito, la cosiddetta “maracuja viola”; i frutti della Passiflora Edulis Flavicarpa, invece, hanno dimensioni maggiori, un gusto più delicato ma acidulo e la buccia gialla (maracuja gialla). Questa variante è chiamata anche granadilla, da “granada”, che in spagnolo significa melograno, per la somiglianza tra i due frutti. 
Il frutto della passione ha una buccia spessa e robusta non commestibile, che racchiude al suo interno una polpa morbida e gelatinosa che ingloba tanti piccoli semi ed è apprezzato per il suo profumo particolare e intenso. 
La consistenza della buccia aiuta a stabilire il grado di maturazione del frutto: se la pelle esterna è dura e liscia significa che è ancora acerbo e la polpa è acidula; quando è maturo, invece, presenta una superficie increspata e la polpa interna è molto succosa e dolce. 

Leggi anche: Il Miglior prodotto per il dimagrimento: ecco quale comprare e dove>>>

Gli usi alimentari della Maracuja 

La Maracuja è un frutto esotico molto apprezzato per il suo profumo intenso e la polpa morbida e dolce. Per questo motivo, viene largamente impiegata per la preparazione di succhi, gelati, bevande dissetanti, cocktails, liquori, mousse e dessert. Il frutto non è molto diffuso in Italia ma si può trovare nelle grandi catene di supermercati o in alcuni negozi specializzati. 

La Maracuja è utilizzata principalmente sotto forma di succo grazie al suo gradevole gusto e ad un elevato potere rinfrescante. Il suo profumo caratteristico l’ha resa un ingrediente importante da aggiungere a bevande, torte e gelati per arricchirne il sapore. Il succo si può trovare sotto forma di bevanda rinfrescante, molto apprezzata soprattutto nel periodo estivo, da consumare come un normale succo di frutta o da utilizzare come ingrediente per cocktails alcolici e analcolici (anche usando il frutto stesso come decorazione), per migliorarne ed esaltarne aroma e gusto. 
Il frutto fresco può essere consumato al naturale, prelevandone la polpa con un cucchiaino (avendo cura di non raccogliere la parte bianca, eccessivamente amara) oppure utilizzato per creare gustose creme, mousse e sorbetti. 
Il Passion fruit è un ingrediente molto presente nei frullati esotici, accompagna egregiamente gli yogurt bianchi e grazie al suo sapore agrodolce si utilizza spesso sotto forma di salsa come condimento del pesce e dei frutti di mare 

Proprietà salutari 
La Maracuja è un delizioso frutto esotico che racchiude al suo interno innumerevoli virtù nutrizionali salutari per l’organismo: acqua, vitamine, mineralie fibre. In particolare, la presenza delle vitamine A, C e del betacarotene conferisce al frutto, oltre al colore caratteristico delle due specie (viola e giallo) un grande potere antiossidante, fondamentale per il rinnovamento cellulare. La vitamina A, di cui il più famoso precursore è il betacarotene, è utile per la salute della pelle, della vista e delle mucose. Inoltre questa importante vitamina aumenta la resistenza alle infezioni. La vitamina C, noto antiossidante con attività antiage, contribuisce alla formazione dei globuli rossi, previene le emorragie, combatte le infezioni batteriche, le sindromi da raffreddamento e aiuta l’assorbimento del ferro a livello intestinale. La presenza di queste vitamine attribuisce alla Maracuja proprietà antinfiammatorieantianemiche e immunostimolanti

Studi molto recenti hanno dedicato una particolare attenzione alle virtù antiossidanti del frutto: le vitamine e i flavonoidi contenuti contrastano le rughe e soprattutto l’invecchiamento cellulare, responsabile di molte malattie tra cui le neoplasie e le patologie cardiovascolari. 

La polpa di Maracuja è ricca dipectina, una fibra alimentare solubile con proprietà gelificanti ed emollienti utili per il riequilibrio delle funzioni intestinali; questa sostanza agisce sia in presenza di diarrea, aumentando la consistenza delle feci, sia in caso di stipsi, ammorbidendo la massa fecale (in questo caso è importante associare l’assunzione di molta acqua). Proprio per questa sua azione sull’apparato intestinale, la Maracuja si rivela molto utile in caso di disturbi del colon; inoltre la presenza di mucillagini aiuta a ridurre sintomi gastrici, gonfiore e meteorismo. 
Altri nutrienti importanti contenuti nel frutto sono gli alcaloidi, che hanno un effetto antispasmodico e calmante del sistema nervoso, i carboidrati e gli zuccheri, che restituiscono energie all’organismo, soprattutto dopo l’allenamento sportivo. 
L’apporto di sali minerali contenuti è significativo: oltre a ferro, rame, magnesio e fosforo è presente un’elevata quantità di potassio, circa 348 mg per 100 g di frutto, corrispondente all’assunzione di due-tre banane. Questo minerale essenziale regola la pressione sanguigna e l’equilibrio dei fluidi nelle cellule e nel sangue, permette la trasmissione degli impulsi nervosi, contrasta l’eccesso di sodio, regola il battito cardiaco, la funzionalità dei reni e delle ghiandole surrenali. Il frutto della passione non ha un basso contenuto di calorie: tuttavia si rivela un valido aiuto per contrastare la cellulite, la ritenzione idrica e per la metabolizzazione dei grassi. 

Dai semi della Maracuja si ricava l’olio che, grazie alle sue proprietà purificanti, antiossidanti ed emollienti, viene largamente impiegato in ambito cosmetico, soprattutto per i massaggi. I nutrienti contenuti nel frutto della passione migliorano la salute della pelle e dei capelli, per questo viene utilizzato come componente nella preparazione di bagnoschiuma e shampoo idratanti e profumati, maschere per capelli, gel per la pelle, creme corpo e sali da bagno. 

Leggi anche: Scoperta la Formula Naturale per il Dimagrimento>>>

 

Valori nutrizionali per 100 g di frutto 
Il frutto della passione contiene circa 90 calorie per 100 g (che derivano principalmente dagli zuccheri naturali presenti nel frutto), 0,7 g di grassi, 23 g di carboidrati, 2,2 g di proteine, 10 g di fibre, 11 g di zuccheri. Tra le vitamine e i minerali presenti, i componenti principali sono: potassio, 348 mg; sodio, 28 mg; ferro, 1,6 mg; magnesio, 29 mg; calcio, 12 mg; vitamina C, 30 mg; vitamina A, 1.272 IU. 

Avvertenze e controindicazioni 

Il consumo del frutto della passione può avere alcune controindicazioni: a parte i casi di allergia conclamata, la Maracuja è controindicata nei soggetti che soffrono di allergia al lattice, poiché essa contiene delle proteine simili a quelle della gomma. 
Assumere elevate quantità del frutto può causare un effetto lassativo e disturbi a carico dello stomaco; inoltre, per l’elevata quantità di zuccheri contenuti, il frutto è sconsigliato ai diabetici. 
La Maracuja può interagire con alcuni farmaci utilizzati per la cura di ansia e depressione e con gli anticoagulanti: in questo caso è consigliabile chiedere informazioni al proprio medico curante in merito ad eventuali interazioni con l’assunzione del frutto.